Introduzione

Informazioni

Programma (dettagli)

Elenco dei relatori

Lista dei paesi

Scheda d'iscrizione al convegno

Deversoria

 

Veneror itaque inventa sapientiae inventoresque; adire tamquam multorum hereditatem iuvat: mihi ista acquisita, mihi ista laborata sunt; sed agamus bonum patrem familiae, faciamus ampliora quae accepimus: maior ista hereditas a me ad posteros transeat.

(Senecae Ep. ad Luc., 64, 7)

 

HUMANITAS

Convegno internazionale sull’attualità dell’umanesimo

Sotto il patrocinio dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, l’Accademia Vivarium Novum in collaborazione con la fondazione Mnemosyne e la società di giovani studiosi del mondo classico e delle discipline umanistiche PHILIA, organizza un convegno internazionale sull’umanesimo e i suoi legami col mondo moderno, che si terrà a Napoli dal XV al XXIII luglio 2007.

Obiettivo del convegno è quello di mostrare la vitalità che anche oggi conservano l’humanitas e le discipline umanistiche; il loro legame con le discipline scientifiche; la loro importanza per la formazione dei giovani, per l’amministrazione e la gestione della res publica, per la costruzione, insomma, d’una società più umana. Siamo infatti convinti che nulla possa esser ben fatto senza una vera formazione culturale e morale; così come siamo convinti che l’humanitas non riguardi una sola età del tutto separata dalle precedenti. Al contrario, intendiamo la cultura come coralità umana; un coro armonioso elevato nei secoli dalle voci di uomini grandi che, tesi tutti al bene del genere umano, han cantato insieme in una polifonica consonanza.

Crediamo, perciò, che le discipline umanistiche non debbano affatto essere riservate ai soli specialisti, ma debbano piuttosto esser patrimonio di tutti; così che, confrontando la nostra epoca con le precedenti e istituendo un colloquio perpetuo coi nostri maiores, possiamo più a fondo comprendere l’età nostra e la vita che oggi viviamo. Riusciamo infatti ad acquisir maggiore autocoscienza solo quando ci confrontiamo con coloro che nei secoli ci hanno preceduto, e nel contempo gettiamo fondamenta più solide per il futuro, simili a querce robuste che, per dirla con T. Zielinski, affondano le loro radici nel terreno non perché vogliano crescere all’indietro, ma per innalzare i propri tronchi, per estendere i propri rami, per generare gemme, fiori e frutti in abbondanza. L’humanitas infatti è come un patria a tutti comune, in cui gli uomini, pur divisi per lingua, leggi, religione, son tuttavia uniti da un vincolo comune che supera ogni distinzione. "Studia humanitatis nuncupantur", dice Leonardo Bruni, "quod homines perficiant atque exornent"; e liberali son dette tali discipline non solo perché degne d’un uomo libero, ma perché rendono l’uomo libero. Libero cioè dalle false opinioni, dal conformismo, dai pregiudizi, al punto che, "nullius addictus iurare in verba magistri", l’uomo si sforza in una tensione costante alla ricerca della verità. Ne consegue dunque che non possiamo consentire con coloro che, dediti alla sola ricerca del profitto, considerano un bene primario le ricchezze, da conseguirsi per vie lecite e illecite e, presi da un’ambiziosa sete di successo e carrierismo a tutti i costi, sono anche pronti a impadronirsi con spirito di rapina delle res altrui pur di soddisfare la smodata brama del proprio ego. Riteniamo i beni e le ricchezze non il fine, ma gli strumenti di cui l’uomo deve servirsi per il miglioramento delle condizioni materiali e spirituali del genere umano, e per questo non possiamo approvare un sistema in cui i più siano poveri e considerati alla stregua di burattini nelle mani dei più ricchi.

Coltivare le discipline umanistiche significa dunque, oggi come in passato, congiungerle con la scientia rerum e, soprattutto, coltivare l’humanitas tra gli uomini arricchendo colla cultura il proprio animo e per ciò stesso giovando agli altri senza ritirarsi, come un doctor umbraticus, in una torre d’avorio isolata dalla vita reale e dalle sue sfide: se i cultori di queste discipline abbandonano gli uomini non c’è da meravigliarsi che gli uomini a loro volta le abbandonino. I verba devono sempre dunque corrispondere alle res se non vogliono essere vuota retorica fine a sé stessa.

È vero, non ce lo nascondiamo: i tempi sembrano volgere in tutt’altra direzione. Qualcuno forse dirà che questi sono i tempi e non si può far diversamente. A costoro noi rispondiamo uno ore con Agostino: "nos sumus tempora: quales sumus, talia sunt tempora".

 

 

 

Introduzione

Informazioni

Programma (dettagli)

Elenco dei relatori

Lista dei paesi

Scheda d'iscrizione al convegno

Deversoria

 

§ Informazioni

 

Segreteria organizzativa

Accademia Vivarium Novum, contrada S. Vito, 5, 83048 MONTELLA (AV) ITALIA.

Telefono e telecopiatrice: +39 0827 60 16 43

Indirizzi di posta elettronica:

info@conventushumanitas.eu

info@vivariumnovum.it

phratria.iuvenum@yahoo.com

 

Per ulteriori informazioni o eventuali chiarimenti è possibile inviare le lettere scritte in italiano al seguente indirizzo: Roberto Carfagni
 

Siti di riferimento:

www.conventushumanitas.eu

www.vivariumnovum.it

http://philia.xf.cz/www

§ Informazioni generali

Lingua ufficiale

La lingua ufficiale del convegno è il latino. Nei dibattiti e nei seminari sarà ammesso un servizio di traduzione simultanea dall’italiano, francese, tedesco, inglese e spagnolo.

 

Attestati di partecipazione

Al termine del convegno sarà rilasciato un attestato a tutti i partecipanti regolarmente iscritti.

 

Iscrizioni

L’iscrizione al convegno può esser comunicata tramite lettera, telecopia (fax), posta elettronica alla segreteria organizzativa entro il 15 giugno 2007.

La quota d’iscrizione è di 20 euro per i cittadini dei Paesi della I fascia, 13 per quelli della II fascia, 7 per quelli di terza fascia. Per la determinazione delle fasce, si veda sotto.

 

§ Prezzi

Come effettuare i pagamenti

Le quote potranno esser versate tramite c.c.p. all'Accademia Vivarium Novum:.

Numero conto: 11021839 

IBAN: IT-14-R-07601-15100-000011021839; BIC: BPPIITRRXXX

Accademia Vivarium Novum

contrada San Vito, 5, I-83048 Montella (AV)

POSTE ITALIANE - 06006 - P.zza degli Irpini - 83048 - MONTELLA (AV). CAP: 83048

 

Per proporre i prezzi sotto indicati, l’organizzazione del convegno ha potuto contare sul generoso appoggio e collaborazione della direzione del Convitto Nazionale "Vittorio Emanuele" e dei Padri Teatini del convento di S. Gaetano, che qui caldamente si ringraziano. La suddivisione per fasce qui sotto riportata è informata a un criterio di solidarietà coerente con gli ideali umanistici che il convegno intende promuovere.

 

 

 

               

Pacchetti complessivi

Le cifre comprendono vitto, alloggio in camera multipla (con bagno comune) dalla notte del 15 luglio alla mattina del 23 luglio, iscrizione al convegno, materiale convegnistico, entrate a musei e zone archeologiche e spostamenti dalla sede centrale del convegno (Convitto Nazionale) alle sedi in cui si terranno le varie giornate; escursione a Pompei. NON comprendono: bibite extra, viaggi, ulteriori spostamenti.

 

Studenti (fino a 30 anni):

I fascia: 180 euro

II fascia: 105 euro

III fascia: 70 euro

 

Adulti (oltre i 30 anni)

I fascia: 210 euro

II fascia: 120 euro

III fascia: 80 euro

 

Per la determinazione dei Paesi di I, II e III fascia si rimanda all’allegata lista del Development Assistance Commitee (DCA) dell’OCSE.

I cittadini dei Paesi elencati nella IV fascia e tutti coloro che si trovino in particolari difficoltà economiche possono richiedere, previa documentazione, una borsa di studio per la partecipazione al convegno.

La fruizione delle surriportate tariffe agevolate per la permanenza nelle strutture d’ospitalità messe a disposizione dall’organizzazione del convegno, obbliga i partecipanti alla frequenza quotidiana alle attività programmate.

 

 

 

            

 

Prezzi giornalieri

Le tariffe comprendono: colazione, pranzo, cena e pernottamento per ciascun giorno.

Studenti (fino a 30 anni):

I fascia: 28 euro

II fascia: 18 euro

III fascia: 13 euro

 

Adulti (oltre i 30 anni)

I fascia: 33 euro

II fascia: 22 euro

III fascia: 15 euro

 

Singolo pasto (pranzo o cena)

I fascia (studenti e adulti): 7 euro

II fascia (studenti e adulti): 5 euro

III fascia (studenti e adulti): 3 euro

 

Escursione a Pompei (per coloro che non scelgono il pacchetto completo): 25 euro.

 

 

Introduzione

Informazioni

Programma (dettagli)

Elenco dei relatori

Lista dei paesi

Scheda d'iscrizione al convegno

Deversoria

 

§ PROGRAMMA

15 luglio:

 

CONVITTO NAZIONALE VITTORIO EMANUELE: arrivo dei partecipanti e sistemazione. Registrazione alla segreteria del convegno; distrubuzione del materiale convegnistico. Cena.

 

  

 

16 luglio:

 

Mattina:

ISTITUTO ITALIANO PER GLI STUDI FILOSOFICI:

L'umanesimo civile.

 

 

TEMI:

1) de re publica gerenda (la politica)

2) de iuvenibus ad humanitatem informandis (la formazione dei giovani)

3) de optimo rei publicae statu (le utopie)

 

Visita a piazza plebiscito, palazzo reale, galleria Umberto I, teatro di S. Carlo.

 

 

Pomeriggio:

CONVITTO NAZIONALE VITTORIO EMANUELE: proseguimento, dibattito, tavole rotonde, seminari.

 

 

17 luglio:

 

Mattina:

CONVENTO DI S. LORENZO MAGGIORE:

L’umanesimo, le religioni e la conoscenza dell’altro

 

TEMI:

1) de humanistarum mente erga Christianitatem et alias religiones (Umanesimo, cristianesimo e altre religioni)

2) de tolerantia (la tolleranza)

3) de commercio cum aliis gentibus Graeco-Romanae urbis parietinae lustrabuntur (il rapporto con le altre genti).

 

Visita agli scavi della Napoli greco-romana.

 

 

Pomeriggio:

CONVITTO NAZIONALE VITTORIO EMANUELE: proseguimento, dibattito, tavole rotonde, seminari.

 

Sera:

Concerto di musica da camera.

 

18 luglio:

 

Mattina:

ORTO BOTANICO:

L’umanesimo e le scienze della natura

 

 

  

 

TEMI:

1) quid rerum naturae cognitio ac scientia cum humanitate (l’umano nelle scienze)

2) Quantum litterae et naturalis historia coniugari possint (cultura umanistica e cultura scientifica senza barriere)

 

Pomeriggio:

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAPODIMONTE:

Il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me

 

 

  

 

TEMI:

1) de cosmologia atque humanitate (umanesimo e cosmologia)

2) quid physicorum recentissima inventa humano generi portendant (le prospettive della fisica moderna per l’umanità)

 

19 luglio:

 

Mattina:

SCAVI DI POMPEI

Escursione guidata agli scavi.

 

Pomeriggio:

SALA DEL CIRCOLO "AMICI DI POMPEI":

I bona della vita sono acquisizioni perenni, i commoda sono effimeri

 

TEMI:

1) de republica litteraria (Gli uomini uniti nella Repubblica delle lettere)

2) quam fragiles caducaeque sint res humanae: quid sit vita hominis beata (La caducità delle cose umane: in che consiste la felicità dell’uomo)

 

Sera:

ODEON DEGLI SCAVI:

Plauto, MILES GLORIOSUS (rappresentato dall’Associazione “Te.c.t.a. Clan H” con la regia di Lucio Mazza, e dal gruppo Synaulia di Walter Maioli)

 

 

20 luglio:

 

Mattina:

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE:

La sapienza degli antichi

 

 

 

TEMI:

1) De veterum memoria et nobis (L’antico e noi: il magistero di T. Zielinski)

2) Aliud esse humanismum, aliud classicismum, qui dicitur (umanesimo e classicismo)

3) Quid maiorum litterae ad nostram aetatem conferre possint museum archaeologicum lustrabitur (lo studio del patrimonio greco-latino e i problemi del mondo attuale).

 

Visita al museo archeologico

 

Pomeriggio:

ACCADEMIA DELLE BELLE ARTI:

Il valore delle arti e la loro forza razionale e morale

 

 

 

TEMI:

1) de urbe humana (una città per l’uomo)

2) De necessitudine inter humanismum atque artes pingendi sculpendi et architectandi (l’umanesimo e le arti)

 

Visita dell'Accademia

 

Sera:

CONVITTO NAZIONALE VITTORIO EMANUELE: proseguimento, dibattito, tavole rotonde, seminari.

 

21 luglio:

 

Mattina:

CONSERVATORIO DI S. PIETRO A MAJELLA:

Vivere la vita umana con armonia

 

 

 

TEMI:

1) Quid modi musici ut animus ad veram humanitatem informetur conferre possint (musica e formazione umanistica)

 

ERASMI LAUS STULTITIAE: spettacolo teatrale realizzato da Anna e Roberto Nisivoccia.

 

Pomeriggio:

CONVITTO NAZIONALE "VITTORIO EMANUELE":

 

TEMI:

1) Humanitas fecit patriam diversis gentibus unam: de humanitate apud varias gentes et nationes (L'umanesimo vincolo tra le nazioni)

 

Visita al centro storico di Napoli guidata dall’arch. Franco Lista.

 

22 luglio:

 

Mattina:

Cappella della Scuola militare "Nunziatella": celebrazione della messa latina.

 

 

ISTITUTO ITALIANO PER GLI STUDI FILOSOFICI:

Discorso sull’uomo

 

TEMI:

1) De hominis dignitate (la dignità dell’uomo)

2) De critico animi iudicio fovendo (lo sviluppo del giudizio critico)

3) De deformi rerum, quae sunt identidem in pretio, obsequio stirpitus extrahendo: "nolite conformari huic saeculo" (la necessità dell’estirpazione del conformismo)

 

Pomeriggio:

Proseguimento, dibattito, tavole rotonde, seminari.

 

CONCLUSIONI

 

Cena

 

 

23 luglio:

 

 

Partenze.

 
  • Scheda d'iscrizione al convegno• Informazioni
 

© 2007 Accademia Vivarium Novum